Fashion

Come vestire i bambini in primavera

Come vestire i bambini in primavera

Vi state chiedendo come vestire i bambini in primavera? Vestirsi in modo appropriato in questo periodo dell’anno sembra un’impresa quasi impossibile. Nel corso di una singola giornata attraversiamo praticamente tutte e quattro le stagioni, tanto che sul web nascono sempre più spesso meme e frasi ironiche che ci ricordano quanto sia “pazzerella” (a dir poco) questa stagione. Sebbene meme e frasi ironiche facciano sicuramente divertire tutti noi, dobbiamo ammettere che vestire in modo corretto i nostri bambini diventa sempre più un’impresa complicata! Abbiamo sempre paura di far vestire in modo troppo pesante o troppo leggero i nostri bambini, e di causare in questo modo problemi come raffreddore o febbre.

Per venirvi incontro, vogliamo segnalarvi una semplice guida che vi aiuterà a scegliere l’abbigliamento migliore per i piccoli di casa.

Abbigliamento per la primavera per i bambini

Le nostre mamme, e ancor prima le nostre nonne e bisnonne lo sapevano bene: in primavera adulti e bambini si devono vestire a strati. Vestirsi a cipolla è infatti un ottimo modo per stare al caldo la mattina e al fresco man mano che la giornata diventa più tiepida o calda.

Cominciate dunque facendo indossare una t-shirt di cotone leggero, pantaloncini e calzini di cotone. Dopodiché fate indossare i pantaloni della tuta sopra i pantaloncini, e una maglietta a maniche lunghe o un maglioncino leggero sopra la maglietta di cotone. Col procedere della giornata potrebbero aumentare le temperature, e il bambino potrà togliere la maglietta a maniche lunghe, evitando così di essere troppo accaldato.

Assicuratevi che gli strati di base siano comodi e resistenti. Il cotone leggero è adatto per biancheria intima, calze e magliette. Si tratta infatti di un tessuto morbido, che non renderà più difficili i movimenti del vostro bambino mentre corre, salta e gioca con i compagnetti. Le scarpe dovrebbero essere leggere, ma anche resistenti e confortevoli. Anche cappelli e giacche devono poter essere tolte facilmente, e dovranno essere adatte alle condizioni meteorologiche.

Giornata fuori casa: qualche consiglio utile

Se avete in programma una gita fuori porta, o se semplicemente il vostro bambino dovrà passare tutto il giorno fuori casa, sarà utile portare con voi dei vestiti e dei calzini extra. Anche se il bambino non dovesse giocare e correre, potrebbe comunque essere schizzato dall’acqua di una fontana, potrebbe bagnarsi sotto la pioggia o semplicemente potrebbe bagnare scarpe e calzini in una pozzanghera.
Avere un abbigliamento asciutto e pulito di ricambio pronto all’uso aiuterà il bambino a rimanere caldo e asciutto, e così eviterete raffreddori e febbre improvvisa!

 

Foto da Pixabay

mammaeasy

Ciao sono Alessandra, ho 35 anni ed ho lavorato per 14 anni in profumeria. Ho conosciuto mio marito Mirko ben 19 anni fa; dopo “soli” 11 anni di fidanzamento, nel 2010 ci siamo sposati, e da questo Amore così longevo sono nati due splendidi bimbi: Allegra e Filippo ; inutile dire che sono tutto per noi, la nostra ragione di vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *