Lifestyle

Il bambino non dorme abbastanza? Ecco i rimedi efficaci

Sonno

Dormire bene è fondamentale per proteggere la nostra salute, e questo vale sia per gli adulti che per i bambini. Purtroppo però i compiti a casa, gli impegni quotidiani e gli immancabili dispositivi tecnologici rischiano di compromettere la qualità del sonno dei piccoli di casa. Una scarsa igiene del sonno, soprattutto durante l’infanzia e l’adolescenza, è collegata a problemi di salute che potrebbero influenzare anche la vita adulta del bambino. Dormire male aumenta ad esempio il rischio di sovrappeso e obesità, riduce la capacità di attenzione e aumenta i problemi di memoria. Inoltre, dormire poco e male influenza lo sviluppo del cervello, rende più irritabili, maggiormente emotivi e influenza negativamente anche i risultati scolastici dei nostri bambini.

Alla luce di ciò, appare chiaro quanto sia importante dormire bene, sia per i bambini che per noi adulti. Per aiutarvi a far dormire meglio i vostri bambini, ecco dunque alcuni consigli utili per voi!

Il buon sonno dipende dall’attività fisica?

Un buon sonno fa parte di un sano stile di vita, e lo stesso possiamo dire di una regolare attività fisica. Quando eravamo bambini, l’attività fisica faceva parte integrante della nostra vita quotidiana. Adesso ci troviamo di fronte a due casi estremi: da una parte ci sono i bambini che fanno più tipi di sport in maniera certe volte sfiancante, mentre dall’altra ci sono i bambini completamente sedentari, che trascorrono le loro giornate giocando con i videogiochi o guardando la tv. Fare sport e mantenersi fisicamente attivi è importante a tutte le età. Per migliorare il sonno dei vostri bambini, spronateli quindi a fare attività fisica, o anche solo ad andare fuori e giocare o fare una corsa in giardino e così via. Sarà importante evitare che i bambini svolgano esercizio fisico entro 2 ore prima di andare a letto, poichè questo potrebbe rendere più difficile rilassarsi e dormire bene.

Regole per la nanna per grandi e bambini

Sia i grandi che i piccoli di casa dovrebbero evitare di usare i dispositivi tecnologici a partire da un’ora prima di andare a dormire. Tutti i dispositivi (inclusi smartphone, computer portatili e televisori) dovrebbero quindi essere spenti, e genitori e figli dovrebbero dedicare questa parte della serata alla lettura di un libro, a una sana chiacchierata o a un gioco da tavolo, anziché rimanere incollati davanti alla tv e stare svegli fino a tardi.

In camera da letto dovrà esservi completa oscurità. L’esposizione alla luce durante l’ora della nanna stimola infatti l’attenzione, rendendo difficile fare una sana e buona dormita. Per i bambini più piccoli, una luce notturna rossa sarà l’ideale, in quanto risulta meno fastidiosa rispetto a quelle di altri colori.

Per finire, non sottovalutate l’importanza del giusto materasso. Nonostante la stanchezza e il sonno, il bambino potrebbe trovare difficile riuscire a dormire se il materasso non è adatto, e lo stesso vale per noi adulti. Assicuratevi quindi che il letto sia pulito e che il materasso sia comodo, in grado di fornire il giusto supporto alla schiena e al corpo.

 

Foto da Pixabay

mammaeasy

Ciao sono Alessandra, ho 35 anni ed ho lavorato per 14 anni in profumeria. Ho conosciuto mio marito Mirko ben 19 anni fa; dopo “soli” 11 anni di fidanzamento, nel 2010 ci siamo sposati, e da questo Amore così longevo sono nati due splendidi bimbi: Allegra e Filippo ; inutile dire che sono tutto per noi, la nostra ragione di vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *