Lifestyle

Svezzamento: come funziona e come procedere

Svezzamento

Quella dello svezzamento è una fase molto importante della vita di un bambino, oltre che della sua mamma e del suo papà. I bisogni nutrizionali dei piccoli di casa sono in continua evoluzione. Intorno al sesto mese di vita il latte materno non basterà più per assicurargli tutti i nutrienti di cui ha bisogno. E’ per questo che in questa fase dovremo cominciare a svezzare il nostro bambino. Per farlo dovremo innanzitutto seguire i consigli del pediatra, che in base alle condizioni di salute del piccolo, al suo peso e ad altri fattori, potrà consigliarvi gli alimenti e le dosi migliori per cominciare a far passare il bambino da un’alimentazione esclusivamente a base di latte ad un’alimentazione più varia.

Per svezzare il bambino, sarà necessario inserire dunque dei cibi solidi e semisolidi (come ad esempio biscotti, frutta, pappe e quant’altro). In questa fase il bambino comincerà a imparare a usare il cucchiaino e ad ingerire alimenti con sapore e consistenza diversa rispetto al latte materno.

Ciò non vuol dire naturalmente che dovrete eliminare completamente il latte materno, che è fonte di sostanze nutritive molto importanti, oltre che uno strumento straordinario per rafforzare il legame “mamma-figlio”.

Ma detto ciò, quali saranno gli alimenti che possiamo pian piano inserire nella dieta del bambino?

Svezzamento: come funziona?

Come abbiamo detto, sarà fondamentale seguire innanzitutto le istruzioni del pediatra. Quest’ultimo molto probabilmente vi spiegherà che l’ordine degli alimenti da inserire durante la fase dello svezzamento può variare in base ai fattori citati (come ad esempio il peso de bambino), oltre che alle sue preferenze e alle abitudini culinarie della famiglia.

Fra i primi cibi da introdurre vi saranno vegetali cotti e tritati (come ad esempio patate e carote, ma anche banana, pera, mela grattugiata). Successivamente il pediatra potrebbe consigliarvi di aggiungere riso e proteine. Non esagerate con i condimenti come il sale, evitate di aggiungere zucchero o miele. Non esagerate con la quantità di proteine da far assumere al vostro bambino, poiché così facendo potreste danneggiare la sua salute, presente e futura.

Evitate di far mangiare eccessive quantità di formaggio, formaggini e carne. Evitate inoltre di aggiungere biscotti al latte artificiale durante i primi mesi di vita del bambino. Lo svezzamento, anche per i bambini che non sono stati allattati al seno, dovrà seguire le linee guida generali valide per i bambini allattati al seno.

via | Nostro Figlio

Foto da Pixabay

mammaeasy

Ciao sono Alessandra, ho 35 anni ed ho lavorato per 14 anni in profumeria. Ho conosciuto mio marito Mirko ben 19 anni fa; dopo “soli” 11 anni di fidanzamento, nel 2010 ci siamo sposati, e da questo Amore così longevo sono nati due splendidi bimbi: Allegra e Filippo ; inutile dire che sono tutto per noi, la nostra ragione di vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *