Lifestyle, Viaggi

Vacanze: a che età è consigliabile far viaggiare i bambini?

Vacanze con i bambini

Vacanze con i bambini: si o no? Esiste un’età in cui è consigliabile cominciare a viaggiare con i bambini? Molte mamme vi diranno che i bambini da 0 a 3 mesi non dovrebbero intraprendere dei viaggi, specialmente quelli in aereo. Questo perché a quest’età i bambini possono essere un tantino complicati da gestire, specialmente quando cominciano a piangere a causa di coliche o altri dolorini. Inoltre, a quest’età il sistema immunitario dei bambini è ancora molto delicato, quindi molte mamme preferiscono non farli viaggiare se non prima hanno superato i 3 mesi di vita.

Naturalmente non esiste un manuale di istruzioni valido per tutti i bambini e per tutte le famiglie. Se avete necessità di far prendere l’aereo al vostro bambino, parlatene con il pediatra, e chiedete dei consigli per affrontare il tragitto con meno problemi possibile.

Ma tornando alla nostra domanda, esiste davvero un’età migliore e una peggiore per viaggiare insieme alle nostre piccole pesti? In realtà la risposta è no. Diciamo che non esiste un’età perfetta per viaggiare con i figli, perché qualsiasi età è fondamentalmente quella giusta. Personalmente penso che l’età migliore per andare in vacanza con i bambini sia quando i piccoli cominciano a comprendere il mondo che li circonda, ma questa è solo un’opinione personale.

Vacanze con i bambini? Certo che si!

In alcuni momenti le vacanze con i bambini potrebbero sembrarvi più complicate. Ogni età ci mette di fronte a sfide e ostacoli, ma ci permetterà anche di vivere avventure uniche. Se ne avete la possibilità, il consiglio che vi diamo è quello di viaggiare con i vostri figli.

Non stiamo dicendo che viaggiare con i bambini sia facilissimo, ma certe volte partire insieme ai piccoli di casa può rendere molte esperienze di viaggio più significative e certamente più divertenti, indipendentemente dalla loro età. Naturalmente tutto sta nell’organizzazione. In base all’età del bambino, i genitori sapranno di dover portare con sé giocattoli e quant’altro, per evitare i capricci o che il bambino si annoi durante il tragitto.

Viaggiare insieme ai vostri bambini vi aiuterà anche a rompere il ghiaccio con persone con le quali, in condizioni diverse, magari non avreste mai parlato. In alcuni casi potreste anche ricevere un trattamento migliore, più attenzioni da parte degli alberghi e così via.

Certo, durante il viaggio e durante la vacanza dovrete prendervi cura dei vostri bambini, quindi non potrete staccare completamente la spina, ma presto vi renderete conto che quelle in famiglia saranno delle vacanze diverse rispetto a quelle che facevate prima di diventare mamme. Saranno delle vacanze divertenti, ma anche istruttive, ricche di emozioni importanti. Scoprirete degli aspetti del vostro bambino (e anche di voi stesse) che non immaginavate neanche, e sarete felici di aver portato con voi i piccoli di casa, per vivere insieme questa nuova ed emozionante avventura.

mammaeasy

Ciao sono Alessandra, ho 35 anni ed ho lavorato per 14 anni in profumeria. Ho conosciuto mio marito Mirko ben 19 anni fa; dopo “soli” 11 anni di fidanzamento, nel 2010 ci siamo sposati, e da questo Amore così longevo sono nati due splendidi bimbi: Allegra e Filippo ; inutile dire che sono tutto per noi, la nostra ragione di vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *